NEWS LETTERS GRUPPO CONSILIARE PD N.33 DEL 20 NOVEMBRE 2009

Cari amici Vi informo che per martedì  24  NOVEMBRE 2009 –   alle ore 18.00  è convocata la COMMISSIONE BILANCIO presso la sala giunta del Comune è convocata la commissione Bilancio per l’esame del seguente o.d.g.:

 

         proposta di delibera di C.C. con oggetto: “Assestamento generale del Bilancio di previsione 2009”;

        proposta di delibera di C.C. con oggetto: “Riconoscimento di debiti fuori Bilancio”;

        Servizio di Tesoreria: approvazione schema di convenzione per il periodo 1.5.2010-31.12.2014 e autorizzazione alla prosecuzione del servizio fino al 30/4/2010 con la Ca.Ri.Ve. spa;

       Ratifica deliberazione di giunta Comunale n. 174 del 29/10/2009 avente per oggetto “Variazione del Bilancio di previsione 2009”;

       Nomina dei componenti del Collegio dei Revisori dei Conti – triennio 2009-2012

–       varie ed eventuali

 

Vi informo inoltre che il PROSSIMO CONSIGLIO COMUNALE  che si  svolgerà   – in seduta pubblica/sessione ordinaria –

   1^ convocazione     Giovedì     26    NOVEMBRE    2009       alle   ore  18.00

                                   2^ convocazione     Venerdì    27    NOVEMBRE    2009       alle   ore  18.00

per la trattazione  del seguente ordine del giorno:

 

1)   Interrogazione  del cons. Luigi Gasparini  sui recenti disservizi del servizio Omnibus;

 2) Interpellanza  dei  cons. Maria Rosa Pavanello, Giuseppe Salviato, Roberto Artuso, Pierluigi Brillo   su  tariffe,  uso,  modalità e disciplina  generale  della Barchessa di Villa XXV Aprile;

 3)   Interrogazione  dei cons. Luigi Gasparini,  Roberto Artuso, Pierluigi Brillo, Maria Rosa Pavanello e Giuseppe   Salviato su  “concessione del patrocinio comunale, sull’utilizzo delle sale comunali, e sul mancato pagamento della tassa TOSAP da chi ha effettuato delle occupazioni con gazebi nel retro  della   Barchessa di Villa XXV Aprile”;

 4)    Interrogazione  del cons. Luigi Gasparini su un ponte “provvisorio” lungo la strada vicinale Baldan a          Scaltenigo;

 5)      Mozione  del cons. Luigi Gasparini  a salvaguardia della gratuità del parcheggio dell’Ospedale di Mirano;

 6)      Assestamento generale del bilancio di previsione 2009;

 7)      Riconoscimento debiti fuori bilancio;

 8)      Ratifica della deliberazione di Giunta Comunale n. 174 del 29.10.2009 avente per oggetto “Variazione del Bilancio di Previsione 2009”;

 9)     Servizio di Tesoreria: Approvazione schema di convenzione per il periodo 1.5.2010 – 31.12.2014 e autorizzazione alla prosecuzione del Servizio fino al 30.4.2010 con la CA.RI.VE. S.p.A.;

10)  Nomina dei componenti del Collegio dei Revisori dei conti – triennio 2009 – 2012;

11)  Costituzione della Commissione Consultiva Comunale prevista dall’art. 13 della L.R. 30 luglio 1996, n. 22  “Norme per l’esercizio delle funzioni amministrative in materia di servizi di trasporto non di linea per via di terra”;

12)   Proposta di O.d.G.  presentata  dal Gruppo Consiliare del Partito Democratico relativa a: “Riconoscimento dell’acqua come bene comune e del servizio idrico integrato  come servizio primo di rilevanza economica”.

Ho allegato vari comunicati stampa e la comunicazione alla sovrintendenza relativi alla vicenda “Barchessa di Villa XXV Aprile ” e la proposta di ordine del giorno relativo al riconoscimento dell’acqua come bene comune…..

Cari saluti

Maria Rosa Pavanello

consigliere del partito democratico

NEWS LETTERS GRUPPO CONSILIARE PD N.32 DEL 16 NOVEMBRE 2009

Mirano lì, 16 Novembre 2009

 
Cari amici vi informo che domani martedi 17 Novembre alle ore 18 si terrà la COMMISSIONE URBANISTICA presso la sala riunioni  del vecchio municipio con il seguente odg : 

 

  1. Bozza Piano Triennale Opere Pubbliche.

 

  1. Parere su Autorizzazione installazione Cartelloni Pubblicitari ecc. su aree pubbliche.

 

  1. Comunicazioni relative all’allineamento delle convenzione urbanistiche alla “Determinazione n. 7 del 16 luglio 2009 dell’Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture relativa alle problematiche applicative delle disposizioni in materia di opere a scomputo degli oneri di urbanizzazione dopo il terzo decreto correttivo del Codice dei Contratti.”

 

  1. Comunicazione relativa alla richiesta di Variante Urbanistica da parte della Provincia di Venezia  in merito al Decreto di approvazione per la messa in sicurezza dell’impianto dell’ex discarica Ca’ Perale.

 

  1. Varie ed eventuali;
 

Vi informo inoltre che sono convocate per giovedì 19 Novembre alle ore 18.00 presso sala riunioni vecchio municipio ( via bastia fuori ) le COMMISSIONI CONSILIAREAFFARI GENERALI ed   ISTITUZIONALI e  AGRICOLTURA, INDUSTRIA, COMMERCIO, TURISMOe PLATEATICO con il seguente odg:

 

           Costituzione della Commissione Consultiva Comunale ex art. 13 L.R. 30/7/1996, n.22, “Norme per l’esercizio delle funzioni amministrative in materia di servizi di trasporto non di linea per via terra”.

           Regolamento Comunale per disciplina degli autoservizi pubblici non di linea taxi e   noleggio autovettura con conducente.

Quasi certamente martedi 24 Novembre sarà convocata la commissione bilancio per l’esame della documentazioni sull’assestamento di bilancio, in quanto è certo cheil PROSSIMO CONSIGLIO COMUNALE sarà convocato per VENERDI’ 27 NOVEMBRE.
 

Cari Saluti
 
Maria Rosa Pavanello
consigliere del Partito Democratico

PETIZIONE: No al sottofinanziamento, si alla immediata messa a norma degli Ospedali dell’Ulss 13.

Dai dati di attività l’Ulss 13 di Mirano (VE) risulta essere tra le migliori Ulss del Veneto, se non la migliore. Lo conferma l’Agenzia regionale Sanità e la Corte dei Conti. Ci si aspetterebbe un riconoscimento, un premio per l’efficienza e per la complessità degli interventi effettuati (cardiochirurgia-cardiologia interventistica-orl- ecc). Invece, la 13 anche nel 2008 risulta all’ultimo posto della graduatoria delle quote procapite con solo 1.350 € per residente contro oltre 1.800 € dell’Ulss 12 di Venezia-Mestre e dell’Ulss 1 di Belluno. Ben 450 € di differenza per residente. Una differenza enorme solo in piccola parte giustificata dalle diverse caratteristiche orografiche (rispettivamente laguna e montagna). Essendo i Cittadini veneti tutti uguali nei bisogni sanitari, è evidente che siamo di fronte ad una ingiusta quanto vergognosa differenza di finanziamento che dura da almeno 10 anni. L’Assessore regionale alla Sanità ing. Sandri ha preso atto di questa situazione ed in attesa di predisporre altri diversi parametri per il riparto del fondo sanitario regionale ha proposto per il 2009 100 € procapite in più all’Ulss 13 che moltiplicato per gli oltre 264.000 residenti significa ben 26 milioni di euro in più su un bilancio di 349 milioni di euro. Ma, dopo averne dato comunicazione sui media, nei vari passaggi “politici” in Commissione e poi in Giunta si sono ridotti a soli 4-5 milioni di euro, per di più nemmeno spendibili in quanto esiste ancora il vincolo della spesa storica. 
Questa vergogna del sottofinanziamento cronico deve cessare!! NO al sottofinanziamento!

Ma per la 13 il peggio non è ancora finito: da gennaio 2009 il D.G. dell’Ulss 13 ha trasmesso in Regione una delibera per la messa a norma urgente degli Ospedali dell’Ulss 13 con l’avallo di 17 Sindaci dell’area. 
Spesa prevista solo 10+10 milioni di euro da parte della Regione in quanto alla costruzione del monoblocco operatorio di Dolo (compreso P.S. e Rianimazione) avrebbe fatto fronte la stessa Ulss 13 con la vendita di parte dell’ex area ospedaliera di Dolo dismessa e già trasformata in residenziale. Parimenti, per la costruzione del 3° monoblocco De Carlo a Mirano avrebbe fatto fronte l’Ulss con un leasing immobiliare le cui rate sarebbero pagate con gli affitti risparmiati dall’Ente Mariutto e con economie di gestione. 
Delibera di cui ancora si è in attesa di risposta continuando ad esporre a rischio la salute degli utenti.
Senza alcun atto ufficiale, viene lanciata l’idea a margine di un convegno a Dolo da parte dell’Assessore Sandri di un Ospedale Unico da 450 posti letto dal costo di 370 milioni di euro in sostituzione dei tre Ospedali dell’Ulss da realizzarsi a Veneto City. Questa ipotesi per diverse ragioni ha trovato contro i 17 Sindaci dell’Ulss 13, i Comitati locali e la popolazione nella sua generalità anche se qualcuno ha asserito che avrebbe ridotto la spesa corrente del 30%.
Quel che è certo è che sono ridotti i posti letto per acuti del 30% essendo attualmente 655 i posti letto tra Mirano e Dolo. Un discorso a parte i 90 posti letto di Noale dedicati alla Lungodegenza e Riabilitazione. L’epidemiologia non giustifica una riduzione del genere. Con l’invecchiamento della popolazione le malattie aumentano non diminuiscono. Inoltre, l’ubicazione è infelice perchè in quel sito la viabilità è già al limite del collasso, si trova sul margine ovest dell’Ulss ed è facile quindi prevedere una Fuga epica verso gli altri Ospedali contermini. Altro che risparmio della spesa corrente ……. Una catastrofe sanitaria.
Per un nuovo Ospedale servono almeno dieci anni se tutto va bene e non è possibile lasciare in queste condizioni gli attuali Ospedali che sono ben distribuiti sul territorio e godono del gradimento non solo dei residenti ma anche di quelli di Ulss contermini.
SI alla messa a norma immediata degli Ospedali dell’Ulss 13. Solo 20 milioni contro 370 milioni.

Comitato CARLO SALVIOLI.

FIRMA LA PETIZIONE COLLEGANDOTI A  http://www.petizionionline.it/petizione/no-al-sottofinanziamento-si-alla-immediata-messa-a-norma-degli-ospedali-dellulss-13/164

A.A.A. Barchessa di villa settecentesca offresi per cene conviviali , feste danzanti e simili!

A.A.A. Barchessa di villa settecentesca offresi per cene conviviali , feste danzanti e simili, prezzi stracciati , si include il patrocinio. Telefonare per informazioni al Comune di Mirano. 

 

                                                                        


Sembra essere questa la nuova politica sull’utilizzo dei beni culturali del nostro Comune. La si evince dalla delibera n. 172 del 29 Ottobre che modifica il regolamento delle concessioni della sale pubbliche con la quale il Sindaco Roberto Cappelletto e la giunta vengono incontro alla richiesta presentata da Matteo Cappelletto a nome del club degli ocheti per una cena conviviale con la presenza di 300 persone da tenersi presso la barchessa di Villa Morosini, meglio conosciuta come villa XXV Aprile. Cena conviviale alla quale il Comune di Mirano concede il suo patrocinio, antecedente addirittura alla modifica del regolamento comunale, vedasi comunicazione del 5 Ottobre 2009 stesso giorno della richiesta fatta dal club degli ocheti. Grazie a questa modifica del regolamento,che deve essere per forza rivolta alla generalità dei cittadini, non vogliamo pensare neanche per un momento che sia una modifica “ad filium” informiamo che tutti potranno chiedere spazi anche pregiati di assoluto valore artistico e culturale, posti sotto vincolo della soprintendenza, a prezzi stracciatissimi ben 30 euro, ridotti a 15 in presenza di patrocinio comunale. Quindi se volete passare una serata in allegria e in compagnia dei vostri amici e siete stanchi delle banali sale ristorante , magari in occasione delle prossime festività natalizie, o trovate troppo costose le ville o le barchesse private :
Fate richiesta della Barchessa di Villa XXV Aprile al Comune e se volete pagare solo 15 euro fate insieme contestuale richiesta di patrocinio .
Ora, anche se siamo assolutamente favorevoli ad una maggiore apertura nell’utilizzo dei beni culturali a favore dei cittadini,non possiamo però fare a meno di fare alcune valutazioni (vedi Delibera n. 38 2006):
1. Questo Comune applica le seguenti tariffe nei confronti dei residenti che chiedono la celebrazione di un matrimonio presso la Barchessa di Villa Morosini, o meglio una piccola porzione: 150 euro dal lunedì al sabato mattina, sabato pomeriggio e domenica 250 € ( molto di più per i non residenti).
2. Tutte le Associazioni di Mirano iscritte regolarmente all’albo comunale hanno visto aumentate, nell’ultimo anno e mezzo,le tariffe per le concessioni annuali delle sale pubbliche.
3. Sono stati chiesti 2000 euro alla Direzione didattica del II circolo per l’utilizzo del nuovo Teatro Mirano fatto per finalità didattica da alcune scolaresche .
4. Nell’estate 2009 in occasione delle tradizionali sagre paesane delle frazioni,che si svolgono per raccogliere fondi a favore di associazioni sportive e culturali,le medesime Associazioni hanno

dovuto pagare tassa di occupazione suolo pubblico relative alle aree esterne delle scuole che prima non pagavano.
Per intenderci questa Amministrazione fa pagare fior di quattrini a chi si sposa, ai suoi cittadini associati per finalità culturali e sociali e ai bambini delle sue scuole impegnati in attività didattiche e invece chiede una cifra irrisoria a coloro che intendono usare spazi comunali come sale ristorante, quando comunque i prezzi presso alti enti sono per lo meno 5 volte superiori per una semplice festa di compleanno per bambini. 
Questa non è apertura, è uno svilimento dei nostri beni artistici ed uno svilimento anche dello strumento del patrocinio e lo è ancor di più se pensiamo alle modalità specifiche di questa cena conviviale. Si tratta infatti di una concessione data a fronte di un parere tecnico negativo, visto che si prevede che a questa festa partecipino circa 300 persone, visto che è dubbia la capacità ricettiva del luogo prescelto di questa massa di persone, visto che non è chiaro se vi sia una copertura assicurativa specifica per i danni che eventualmente dovesse subire la struttura, visto che non è chiaro chi si occuperà delle pulizie e del ripristino a spazio espositivo della Barchessa, sua originale destinazione, infine visto che manca l’autorizzazione della sovrintendenza all’utilizzo di un bene vincolato per fini non propri.
Chiediamo quindi innanzitutto al Signor Sindaco e alla sua Giunta di rimeditare questa decisione, di riconsiderare se l’uso di questa sala come mensa sia consono alla sua destinazione naturale e non sia in contraddizione con l’obiettivo primario della sua tutela e di portare in discussione davanti a questo consiglio le eventuali modifiche del regolamento che mirino ad una più aperta fruibilità degli spazi pubblici, ma che contemperino insieme l’integrità e il valore dei beni culturali di proprietà del Comune.
In via strettamente subordinata, qualora questa amministrazione volesse proseguire in questa politica di apertura indiscriminata e avvilente, di sospendere l’autorizzazione in oggetto fino a che tutte le incongruenze sopra elencate non siano risolte, siano state concesse tutte le autorizzazioni del caso e cosa importante per una amministrazione che continua a lamentare mancanza di fondi nel suo bilancio, fino a che le tariffe per il suo uso non siano state adeguate al valore , al prestigio e alla bellezza del luogo.

Mirano lì, 6 Novembre 2009

CONSIGLIERI DEL PARTITO DEMOCRATICO: Maria Rosa Pavanello, Giuseppe Salviato, Roberto Artuso, Pierluigi Brillo

Riunione Coordinamento lunedì 09/11/09

Carissimi,
lunedì scorso ci siamo ritrovati numerosi alla riunione di coordinamento, durante la quale è stato discusso solo il primo punto all’ordine del giorno.
Gli interventi sono stati vivaci e propositivi ed hanno evidenziato l’urgenza di affrontare in primis i temi legati al territorio ed all’ambiente, in particolare l”innesto della Romea commerciale a Roncoduro e Veneto City), ma anche la sanità (ospedale unico?), i temi etici, il nucleare, ecc.
A tale proposito vi informo che mercoledì 11 ci ritroveremo come coordinatori e capigruppo dell’area della Riviera e del Miranese per un primo incontro sulle seguenti tematiche:
  • Infrastrutture e pianificazione;
  • Politiche sociosanitarie area ULSS 13.
Si vedrà di concordare insieme posizioni il più possibile condivise.
 
Lunedì prossimo (9 novembre ore 21.00 presso il centro civico) continueremo la nostra discussione con il secondo punto all’ordine del giorno della seduta precedente:
 
Relazione seduta Consiglio Comunale del 29/10/09, con particolare riferimento al punto 7), relativo a “Valutazione in merito al “Corridoio dorsale di viabilità autostradale Civitavecchia – Orte – Mestre – tratta E 45 – E 55 – Orte – Mestre”.
 
Stabiliremo quindi un calendario dei temi da approfondire, inserendo eventuali altri temi e/o suggerimenti.
 
Cari saluti.
 
Roberto Artuso