Archivio mensile:luglio 2010

INTERPELLANZA RIORGANIZZAZIONE MACCHINA COMUNALE

INTERPELLANZA AD UN ANNO DALLA RIORGANIZZAZIONE DELLA MACCHINA COMUNALE UNA ANALISI GENERALE SUI RISULTATI CONSEGUITI IN TERMINI DI EFFICIENZA ED EFFICACIA , DEI TEMPI DI RISPOSTA ALLE RICHIESTE DEI CITTADINI, DEI PROFESSIONISTI E DELLE IMPRESE

 

Premesso che la giunta il 10 Luglio 2009 ha approvato approvata la prima delibera sulla nuova dotazione organica comunale e del regolamento sull’ordinamento degli uffici e dei servizi ( n.130/2009) da cui è partita la profonda riorganizzazione della macchina comunale . In seguito sono approvate, ad tutt’oggi altre 5 delibere correttivi, ovvero la n.197 del 19/11/2009 “modifiche alla propria precedente n.130 …” la n.200/2009 “modifiche alla propria precedente deliberazione n.197 ..”poi sono state adottate altre due delibere nel 2009 la n.197 , la n.204 del 3/12/2009 “modifiche deliberazione n.197…”poi la n.28 del 25/02/2010 “modifiche al regolamento sull’ordinamento degli uffici e dei servizi . e al funzionigramma” e l’ultima a noi nota la n.55 del 25/03/2010 “modifiche al funzionigramma allegato al regolamento… “  e sembra un’altra sia in gestazione .

 

Ricordato che a questo consiglio comunale eletto nell’Aprile 2008 non è mai stata data la possibilità di esprimersi sui criteri generali a cui la giunta doveva ispirarsi per adottare il nuovo regolamento degli uffici e dei servizi  e tutte le successive modifiche  e questo ai sensi dell’art.  48, comma 3 del D.Lgs. n. 267/2000, essendo del  tutto ininfluente e chiaramente illegittimo  il  richiamo  ai  criteri  adottati  dal  Consiglio  comunale  con  deliberazione  n.  112  del 26.11. 2003

 

Ricordato che il Sindaco Cappelletto nella seduta del Consiglio Comunale del 7 Settembre 2009 durante la discussione sulla mozione del PD relativa alla riorganizzazione ha detto esattamente queste parole noi siamo convinti che con la nostra riorganizzazione abbiamo accresciuto l’efficienza e l’efficacia della gestione …”

 

Considerato che da molteplici segnalazioni sia interne alla struttura comunale  che esterne tale riorganizzazione non abbia raggiunto i suoi scopi ma al contrario abbia causato diverse difficoltà del corretto funzionamento della macchina comunale

 

 

TUTTO CIÒ PREMESSO

 

i sottoscritti Consiglieri Comunali del PD sono a interpellarla sui seguenti quesiti:

 

 

  1. Quando è stato adottato il piano generale di formazione del personale e come esso si sia articolato nelle diverse aree nei diversi uffici visto che fino alla finanziaria 2009 era un obbligo quello di destinare una percentuale del bilancio a tale finalità e visto soprattutto che numerosi dipendenti sono stati trasferiti a diverse mansioni

 

  1. Quantificare il miglioramento dei tempi di espletamento delle mansioni affidate nei seguenti uffici/servizi in relazione a quanto necessario con l’organizzazione precedente

 

  1.  quali siano i tempi di espletamento di una pratica, con speciale riferimento agli uffici manutenzione, edilizia privata, il protocollo ( in uscita e in entrata ) e al multisportello

 

  1. Quale sia il sistema che è stato adottato per il controllo delle prestazioni e per misurare la soddisfazione degli utenti in relazione al servizio erogato;

 

Mirano lì, 7 luglio 2010

 

 

CONSIGLIERI DEL PARTITO DEMOCRATICO: Maria Rosa Pavanello,Giuseppe Salviato, Pierluigi Brillo, Roberto Artuso, Roberto Salviato, Gabriele Petrolito

 


 

 

 

INTERPELLANZA SU ORDINANZA N.145 DEL 24/11/08


INTERPELLANZA SU ORDINANZA N.145 DEL 24/11/08: UN ANNO E MEZZO  DI APPLICAZIONE, VALUTIAMO INSIEME I RISULTATI

 

Il 24 Novembre 2008 il Sindaco di Mirano ha emanato l’ordinanza n. 145 che prevede l’attuazione delle norme statali in materia di ospitalità e di iscrizione all’anagrafe della popolazione residente dei cittadini stranieri, nella quale sono elencati una serie di prescrizioni – adempimenti che gli uffici comunali competenti devono seguire prima di concedere la residenza.

Ad un anno e mezzo praticamente, dall’entrata in vigore di suddetta ordinanza, con la presente interrogazione noi sottoscritti consiglieri comunali del Partito Democratico SIAMO a chiedere i dati relativi alla sua applicazione tali che siano resi noti anche alla maggioranza dei cittadini che così possono valutare in piena coscienza l’utilità di questa ordinanza e la sua efficacia.

 

TUTTO CIÒ PREMESSO

 

i sottoscritti Consiglieri Comunali del PD sono a chiederLe:

 

  1. se è stata istituita l’apposita commissione con finalità consultive e quante riunioni sono intervenute dal 24 Novembre 2008 al 20 Maggio 2010 e in quali date;
  2. quante segnalazioni sono state inviate al Prefetto per i provvedimenti ad esso demandati;
  3. quante segnalazioni sono state fatte all’Autorità Giudiziaria e/o Pubblica Sicurezza in base alla richiesta d’iscrizione all’anagrafe di persone con status di pericolosità;
  4. quante verifiche d’ufficio sono state fatte a seguito di presentazione della comunicazione di ospitalità di cittadini stranieri;
  5. per i cittadini dell’Unione, che non svolgono un’attività lavorativa, di studio o formativa, che hanno dimostrato la disponibilità di risorse economiche, certificate con dichiarazione dell’interessato, sono stati effettuati dei controlli da parte dei  preposti uffici comunali;
  6. a quanti cittadini è stata rifiutata la richiesta di residenza (italiani, comunitari e extracomunitari)
  7. la legge n. 94 del 15/07/09 ha modificato e/o sostituito alcune norme richiamate nell’ordinanza comunale 145/08,sono state fatte le opportune verifiche di compatibilità con quanto previsto nell’ordinanza suddetta ;
  8. quanti sono stati i controlli,richiamandoci all’intervento effettuato dal consigliere Luigi Simionato in questa aula consiliare il 29 Dicembre 2008  dove ha illustrato e spiegato le motivazioni di questa ordinanza, “i corretti criteri con i quali si affittano gli appartamenti relativamente all’applicazione della tassa sullo smaltimento dei rifiuti solidi urbani e sui tentativi scorretti da parte di qualche locatario che tenti a speculare su evidenti situazioni di precarietà da parte di qualche soggetto debole”  .

 

Per dare una risposta esaustiva a tali nostri quesiti, chiediamo che il Sig. Sindaco interessi gli uffici succitati e dia indicazione di provvedere alla predisposizione di un dettagliato report riassuntivo con i dati di cui abbiamo fatto richiesta.

 

Mirano lì, 5 luglio 2010

 

 

CONSIGLIERI DEL PARTITO DEMOCRATICO: Maria Rosa Pavanello,Giuseppe Salviato, Pierluigi Brillo, Roberto Artuso, Roberto Salviato

Mercoledì 14 luglio 2010 alle ore 20.30 DIBATTITO PUBBLICO “AUTONOMIE LOCALI E FEDERALISMO

Gruppo Consiliare regionale                                                                Circolo Comunale

Partito Democratico Veneto                                                              Partito Democratico Mirano

 

 

Mercoledì 14 luglio 2010 alle ore 20.30

presso l’Auditorium “Madre Teresa di Calcutta”

Barchessa Villa Errera – Mirano

 

 

DIBATTITO PUBBLICO

 

 

“AUTONOMIE LOCALI E FEDERALISMO

DOPO I TAGLI DELLA FINANZIARIA”

 

 Intervengono i consiglieri regionali del Partito Democratico:

 

         LAURA PUPPATO, capogruppo consigliare;

 

         ANDREA CAUSIN, vice segretario regionale;

 

         BRUNO PIGOZZO, componente assemblea regionale;

 

         LUCIO TIOZZO, vicecapogruppo consigliare.

 

Coordina:

Roberto Artuso, coordinatore circolo Partito Democratico Mirano

 

 LA CITTADINANZA È INVITATA A PARTECIPARE