Consiglio Comunale del 17 luglio 2017

Il 17 luglio 2017 si è tenuto il primo consiglio comunale della consiliatura 2017-2022. Di seguito il video, l’ordine del giorno, e le delibere approvate.

Ordine del Giorno

  1. Esame delle condizioni di eleggibilità e di incompatibilità degli eletti alla carica di Sindaco e di Consigliere Comunale;  (approvata)
  2. Surroga del consigliere Semenzato Alberto dimissionario; (approvata)
  3. Giuramento del Sindaco; (effettuato)
  4. Nomina del Presidente e del Vice Presidente del Consiglio Comunale; (approvata)
  5. Comunicazioni del Sindaco sulla nomina della Giunta Comunale; (effettuate)
  6. Nomina della Commissione Elettorale comunale; (approvata)
  7. Nomina Commissioni Consiliari permanenti; (approvata)
  8. Elezione di tre consiglieri rappresentanti il Comune di Mirano nel Consiglio dell’Unione dei Comuni del Miranese; (approvata)
  9. Esame e definizione degli indirizzi per la nomina e la definizione dei rappresentanti del comune presso enti, aziende ed istituti. (approvata)

Testo degli interventi dei Consiglieri del Gruppo PD

(in ordine cronologico)

Leggi tutto “Consiglio Comunale del 17 luglio 2017”

Unione dei Comuni – Dichiarazione del Circolo PD di Mirano

UNIONE DEI COMUNIcollaboration-rotator

Il Circolo del Partito Democratico appoggia l’Amministrazione Comunale sulla decisione di costituire l’Unione dei Comuni.

I Comuni del Miranese con l’adozione dello Statuto pongono le basi per mettere insieme i servizi che, finora, ciascuna amministrazione ha gestito in proprio.

Gli obiettivi fondamentali sono quelli di migliorare l’efficienza dei servizi, di risparmiare risorse economiche e di rendere più omogenea l’offerta sul territorio da parte dei Comuni stessi.

L’Unione avrà quali organi di governo:

  • il Consiglio formato da un massimo di tre Consiglieri comunali per ogni Comune aderente,

  • la Giunta costituita dai Sindaci,

  • il Presidente eletto a turno tra i Sindaci,

Sono cariche non retribuite.

Il Presidente nomina un Direttore a capo della struttura organizzativa.

I servizi che passeranno all’Unione saranno gestiti dagli organi dell’Unione stessa.

Il Partito Democratico di Mirano chiede che, riguardo ai dipendenti comunali che verranno passati all’Unione, siano rispettate le clausole contrattuali in vigore, sia giuridiche che economiche.

Scarica il PDF stampabile del Documento PD Mirano Unione dei Comuni