Archivi tag: Veneto

Incontro sull’ULSS 13 con i candidati alle Regionali il 12 maggio

pdmiranoincontro con i consiglieri candidati del PD al Consiglio Regionale del Veneto

Martedì 12 Maggio 2015 ore 20.45 presso la Sala Consiliare di Mirano – Corte di Villa Errera, via Bastia Fuori

Quale sanità in Veneto?
Quale futuro per l’ULSS 13?

INTRODUCE

Fabio Lamon – segretario del circolo PD di Mirano

INTERVENGONO

I CANDIDATI AL CONSIGLIO REGIONALE DEL PD
lista della provincia di Venezia

– DIBATTITO –

CONCLUDE

Maria Rosa Pavanello – Sindaco di Mirano e Presidente ANCI

Primarie Regionali PD a Mirano

cropped-logo_primarie1-e1415438847665Il partito democratico,  come voi tutti ben sapete,  al fine di scegliere il proprio candidato da proporre alla guida della regione veneto per le prossime elezioni regionali  ha indetto per il gg. 30 novembre 2014  le elezioni primarie.

A Mirano  si voterà in un’unico seggio  – presso la ns. sede di Circolo (via Battisti n°51)
dalle ore 8,00 alle ore 22,00
dopo di che seguirà  lo scrutinio  e l’invio dei risultati alla sede prov.le di Venezia.

I candidati in lizza  sono tre:

Clicca QUI per trovare il nostro circolo su google maps!

Come si vota:

volantino_veneto_comesivota 1ink

 

Possono votare tutti i cittadini che rispondano ai requisiti  individuati dall’art. 5 del regolamento:

ART 5 – Diritto di voto

  1. Possono votare cittadine e cittadini italiani, cittadine e cittadini dell’Unione Europea residenti nel territorio regionale, cittadine e cittadini di altri Paesi in possesso di permesso di soggiorno e residenti nel territorio regionale, i “fuori sede” che studiano o lavorano nel territorio regionale, che abbiano compiuto il 16mo anno di età, che
    1. Dichiarino di essere elettori/sostenitori del centrosinistra e di riconoscersi nella sua proposta politico programmatica;
    2. Accettino di essere registrati nell’Albo delle elettrici e dei sostenitori del centrosinistra;
    3. Versino una quota di almeno 2,00 euro, a titolo di contributo alle spese per l’organizzazione delle Primarie e della campagna elettorale del centrosinistra.
    4. Accettino di comunicare al comitato organizzatore il proprio indirizzo di posta elettronica (e-mail) e/o il proprio numero di telefono cellulare.
  2. Le cittadine e i cittadini dell’Unione Europea, le cittadine e i cittadini di altri Paesi in possesso di permesso di soggiorno, i fuori sede (studenti e lavoratori), di cui al comma precedente, per partecipare alle Primarie devono registrarsi nell’apposito elenco presso le sedi provinciali dei Comitati organizzatori o presso i recapiti che verranno indicati a cura degli stessi Comitati, entro il 25 Novembre, per dare modo ai Comitati organizzatori stessi di consegnare ai Presidenti di seggio gli elenchi degli elettori registrati. Contemporaneamente alla registrazione, ai cittadini stranieri e ai ‘fuori sede’ verrà comunicato in quale seggio poter esprimere il proprio voto: i cittadini stranieri voteranno nel seggio corrispondente al luogo di residenza mentre per i ‘fuori sede’ verrà individuato uno o più seggi dove presentarsi.
  3. Il Comitato organizzatore regionale predispone le liste per la registrazione degli elettori, con l’indicazione del nome e cognome, dei dati anagrafici, della residenza dell’elettore e l’eventuale recapito telefonico e indirizzo di posta elettronica, con allegate le pagine dove riportare i dati anagrafici e le firme dei cittadini e delle cittadine (italiani e stranieri) non iscritti nelle liste elettorali.
  4. La lista per la registrazione contiene altresì l’esplicita autorizzazione dell’elettore/sostenitore all’uso dei dati al fine di ricevere comunicazioni e informazioni sull’attività del centrosinistra e delle singole forze politiche che la compongono.

La risposta del PD di Mirano alle dichiarazioni di Gumirato

In merito alla dichiarazione apparsa sul Gazzettino del 3 novembre da parte dtagli_sanità 2-thumb-419x412-13962el Direttore Generale dell’Ulss13 in risposta al Partito Democratico, vogliamo riaffermare il concetto che la Regione ha prodotto delle schede ospedaliere molto pesanti e negative riguardo all’Ulss13.

“Lavorare in sintonia con la Regione” che cosa significa da parte del Direttore generale? Applicare le direttive senza alcun discernimento?

C’è un territorio abitato da 270000 cittadini servito dagli ospedali di Dolo e Mirano e per quel che resta di Noale. Ospedali che hanno avuto, soprattutto per alcune specialità, una grande attrattiva anche per molti pazienti provenienti da altre Ulss.

Noi crediamo che il direttore Generale debba farsi interprete e garante delle realtà efficienti ed efficaci già presenti all’interno dell’Ulss13 e non correre il rischio di perdere capacità professionali ed organizzative, con gravi conseguenze sulle coperture sanitarie necessarie alla popolazione e fondamentali per garantire seriamente il diritto alla salute.

Il Partito democratico di Mirano

pdmirano