27 gennaio 1945 – 27 gennaio 2021, giornata della memoria

27 gennaio 1945 – 27 gennaio 2021, giornata della memoria

27 Gennaio 2021 Uncategorized 0

76 anni fa le truppe dell’Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz. Liberarono i pochi superstiti di una strage che ha visto la morte silenziosa di circa 15-17 milioni di persone. Persone vittime delle leggi razziali emanate dal Terzo Reich e dai suoi alleati, tra cui il regime fascista italiano, tra il 1933 e il 1945. Una pagina nera della storia dell’umanità e italiana che va ricordata raccontando i fatti accaduti, perché quelle vittime non sono opinioni, ma persone come noi che sono state uccise perché ebree, di etnia rom, slave, disabili, dissidenti e omosessuali. Donne e uomini come Paolo e Nella Errera, catturati e deportati nel 1944 nei campi di concentramento dai quali non fecero più ritorno. 

le pietre d’inciampo poste nel 2017 all’ingresso di Corte Errera a memoria dei coniugi Errera

I fatti raccontati dai pochi sopravvissuti, come la testimonianza del nostro concittadino Luigi Baldan (militare italiano internato dopo l’armistizio del 1943), non sono favole inventate ma storie di persone a cui è stato strappato via il futuro solo perché ritenute inferiori, “scomode” o indisponibili alle pretese tedesche. E’ nostro dovere non essere indifferenti rispetto ai fatti avvenuti, soprattutto in presenza di revisionismi storici deformati e ormai quotidiani, ed è nostro dovere continuare a dar voce alle vittime attraverso l’esercizio della memoria e l’impegno per il rispetto della nostra Costituzione, nata dalle ceneri di quella guerra:

art. 3 “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. …” e disposizione finale XII “È vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista”.

Ricordiamo qui che il Comune di Mirano ed il Centro Pace Legalità “Sonja Slavik” vogliono celebrare questa giornata con alcune letture on-line che si possono ascoltare attraverso il canale YouTube del Comune o del Centro Pace:

Ricordiamo inoltre che vi è in essere il progetto di legge di iniziativa popolare Norme contro la propaganda e la diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti di cui lasciamo di seguito il link per maggiori informazioni:

http://www.comune.mirano.ve.it/sportello/MostraNotizia.php?tab=news&pag=1&ID=5974

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *